Archive for marzo 2008

vigilia di Pasqua

E’ sabato, la vigilia di Pasqua, e me ne sto a casa, molto raffreddato.
Fuori è freddo, tira vento, a tratti piove, mentre il sole tenta di aprirsi un varco fra le nubi.
Ho deciso di stare al caldo, così ho acceso il PC ed il cellulare ed ho cominciato ad inviare i miei auguri di Pasqua ad alcuni parenti e amici, per e-mail e per sms.
Sicuramente le e-mail saranno lette in ritardo, gli sms invece no, ma non so se e in quanti risponderanno (non ti curar di lui ma guarda e…)
A pochi ho dovuto rispondere, come al solito.
Mi tornano in mente le parole che ho scritto nel mio romanzo "Nel mezzo della notte" e mi domando: "Ma saranno state capite?" E mi rispondo: "Evidentemente no"
 
Buona Pasqua a tutti,
Cattivi, buoni, belli e brutti!