Archive for gennaio 2010

Giornata inconcludente e allora…

Oggi è stata una giornata uggiosa, di quelle in cui non fai ciò che dovresti e non puoi fare quello che vorresti, di quelle che ti lasciano dentro un senso di incompiutezza.
E allora…
 … Smile
Annunci

27 gennaio di ogni anno: per ricordare

Amicizia

Incontri

Quando incontriamo una persona dopo tanto tempo, sentiamo tanta voglia di parlare e dire tante cose, a tal punto da fare desiderare di dirle tutte quante insieme. Ma non è sempre così perché, al contrario, puà accadere che non si trovino subito le parole per sciogliere il ghiaccio, andando incontro ad un imbarazzante balbettio o, addirittura, al silenzio.
 
La stessa situazione di quando ci accingiamo ad incontrare qualcuno per la prima volta.

Io ho avuto questo timore prima di incontrare persone conosciute sui blog, prima dentro, attraverso quello che scrivevamo e, successivamente, fuori.
Mi domandavo: "Scrivere è facile, ma se poi non so cosa dire?"
Sì, perchè un blog, o un forum, fa convergere persone che hanno stessi interessi sui quali si discute, variando talvolta i temi e cercando anche lo svago.
Ma una volta faccia a faccia, le cose, potrebbero cambiare?
 
 

We are the world

Le notizie che giungono da Haiti sono devastanti.

Quella tragedia mi ha fatto tornare in mente questa canzone, quando molti artisti si unirono per far convergere l’attenzione del mondo su un problema grave, peraltro rimasto irrisolto.

Quando avviene qualcosa di così grave, di così importante, di così misterioso, ci domandiamo il perché, ma non ci sappiamo dare risposte e allora ci sentiamo impotenti.

L’istinto di sopravvivenza di quelle persone ha permesso a molti di loro di sopravvivere, lo stesso spirito che adesso probabilmente farà morire altre persone, perchè la morte di uno significa sopravvivenza di un altro. Ma per quanto tempo?

La sofferenza c’è, ma dove c’è sofferenza c’è sempre qualcuno pronto ad alleviarla, e questo ci dà speranza.

Aiutare che soffre è come aiutare noi stessi.

Perchè noi siamo il mondo.

Giornate sì, giornate no

A Il Rifugio ho scritto un post per parlare di giornate buone e altre meno, ma soprattutto per parlare di azioni e di reazioni che sorprendono per primi chi le fa, perchè sono talmente anomale da far riflettere.
 
 
E a voi è mai capitato di fare o dire qualcosa che ha sorpreso voi per primi?

Ovvia, è ripresa anche la scuola!

Alcuni giorni fa finirono le ferie, oggi sono finite pure le vacanze.
Stasera la scuola che sto frequentando ha riaperto i battenti dopo la pausa natalizia, e così anche le mie vacanze sono terminate.
Si ricomincia!
 
Ah, un’altra notizia: se vi va, passate da Il Rifugio: oggi si fa bisboccia!